La Vendemmia

Per la vendemmia si raccolgono  i grappoli più belli e più sani depositandoli su  stuoie di cannicci dove  appassiranno lentamente sino al mese di Dicembre. Successivamente alla “pigiatura” il poco mosto ottenuto viene lasciato riposare per 24 ore. L'appassimento, infatti, ha fatto evaporare larga parte dell'acqua contenuta nell'uva con la conseguente diminuzione delle rese medie. Da un quintale d'uva fresca  che poteva rendere circa 70 litri di vino, si ottengono circa 30/40 litri di Vin Santo.Trascorse le 24 ore il vino è decantato e travasato nei caratelli (piccole botti per la conservazione di vini pregiati), che vengono riempite per tre quarti e nelle quali il vino matura per non meno di tre anni. I caratelli sono collocati nelle vinsantaie dove l'andamento delle stagioni, ovvero l'alternarsi del caldo e del freddo, lentamente compie il miracolo della maturazione. La necessità di temperature diverse spiega perchè le vinsantaie hanno particolari caratteristiche come quella di essere dei veri e proprio sottotetti o di assomigliarvi. A differenza della cantina, vogliono godere della buona e della cattiva stagione. Come e quando berlo? Sempre. Non c'è infatti occasione che non sia propizia.

Dielle s.r.l. Via delle Mollina, 21 - San Donnino Campi Bisenzio Firenze P.Iva 04772250488